Umiliata e picchiata per anni. Pure mentre allattava la bambina appena nata. Nemmeno davanti alla…

Una nuova e vergognosa escalation di violenza ai danni degli infermieri impegnati nella battaglia per…

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera all'unanimità al nuovo decreto anti Covid…

Quattro poliziotti uccisi in altrettanti giorni. Un bilancio drammatico che riporta indietro negli anni, quando…

A San Costanzo, patrono di Perugia insieme a San Lorenzo e a Sant'Ercolano, la festa…

BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA - UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 1-3 (25-19 21-25 18-25 23-25) BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA: Havelkova…

Le avrebbero dovute proteggere. Dalle brutture della vita, dalle difficoltà quotidiane e dai mostri. Pronti…

Lutto nel mondo dell'imprenditoria. E' morto a 83 anni l'ex patron della Parmalat e del Parma…

Ryanair annulla i voli Perugia-Londra anche a febbraio 2022. Dopo aver gradualmente azzerato la destinazione…

Salgono i letti di terapia intensiva occupati da pazienti con Covid: il tasso di occupazione…

E' sospettato di essere l'autore di alcuni furti avvenuti negli ultimi due mesi al Santa…

Novak Djokovic giocherà gli Australian Open? Dopo il lungo braccio di ferro tra il tennista…

Con una circolare, il ministero della Salute ha annunciato che cambia il bollettino quotidiano sul…

 E' stato individuato, e ora è agli arresti domiciliari, il presunto autore dell'aggressione perpetrata domenica…

Albano Carrisi, in arte Al Bano, è uno dei cantanti italiani più amati dal pubblico,…

Gin, bitter Campari e succo d'arancia per Astrazeneca. Per Pfizer al gin si unisce blue…

Aldo Montano ospite di Verissimo, il salotto televisivo di Canale5 con Silvia Toffanin alla conduzione,…

Alessandro Borghi è un attore italiano, conosciuto anche a livello internazionale per alcune sue interpretazioni…

Alessio Boni ospite di Verissimo - il salotto televisivo del weekend di Canale5 in cui…

Alessio Vassallo, classe 1983, è un attore siciliano che si è fatto conoscere al mondo…

Alice Arcuri, ovvero la Cecilia Tedeschi di Doc - Nelle tue mani, sarà ospite oggi…

Anche oggi in tv, sabato 22 gennaio, su Rai 1 appuntamento con Liena Bianca, il…

Dopo l'ultimo tentativo di furto nel marscianese, segnalato nella frazione di San Biagio della Valle,…

Le olimpiadi e le paralimpiadi invernali di Pechino 2022 si svolgeranno senza il grande pubblico…

Furti a raffica, nelle ultime settimane, nelle villette della zona residenziale di Calvi dell'Umbria, in…

Un allevatore di 59 anni è stato ucciso a colpi di fucile questa mattina, giovedì…

Continuano a scendere i nuovi casi di positività al Covid 19 in Italia. Stando all'ultimo…

Alvise Rigo è un ex rugbista, famoso al grande pubblico per la partecipazione all'ultima edizione…

“Magari il nuovo presidente della Repubblica accettasse il mio invito sul palco dell'Ariston di Sanremo".…

Una bella sorpresa di Federica Gentile nel corso dell'ultima puntata di Amici di Maria De…

L'avevamo scritto e ipotizzato mesi fa quando la Lega Umbria aveva iniziato a macinare comunicati…

Andrea Delogu ha pubblicato su Instagram una serie di scatti in cui ha fatto sapere…

Annibale Giannarelli è un cantante italiano, famoso anche a livello mondiale. L'uomo ha raccontato di…

“Non ce la facciamo a organizzare il Carnevale di Sant'Eraclio. Le limitazioni in vigore non…

L'arrivo dell'anno nuovo festeggiato in compagnia dei carabinieri. E' iniziato in modo inaspettato il 2022…

Il taglio del nastro è previsto per il 1° luglio 2022, pandemia permettendo, ovviamente, visto…

Prima pillola anti Covid in Europa. E' arrivato l'ok dell'Ema per la commercializzazione della pillola…

+++ Delirio negli ospedali, infermieri aggrediti a morsi e cazzotti

Pubblicato su Domenica, 02 Gennaio 2022 10:39 Scritto da Corriere di Umbria

Una nuova e vergognosa escalation di violenza ai danni degli infermieri impegnati nella battaglia per fronteggiare il Covid. La denuncia è di Antonio De Palma,

presidente nazionale del Nursing Up. "Triste palcoscenico di duelli rusticani, sono questa volta gli affollati ospedali della Capitale: il San Giovanni Addolorata e il Policlinico di Tor Vergata, trasformati in veri e propri ring nei giorni di festa, presi d'assalto da malati e pazienti decisamente fuori controllo". "Il bollettino di guerra è da brividi - continua - si fa fatica solo a immaginare che tutto questo possa accadere in luoghi sacri, dove l'impegno comune dovrebbe essere, come non mai in questo delicato frangente, quello di agevolare i professionisti della sanità nel fronteggiare la crescita esponenziale dei ricoveri, con il primo obiettivo di tutelare la salute dei cittadini".

Poi l'elenco degli episodi che lasciano più che sorpresi, letteralmente indignati: "A una infermiera del San Giovanni un paziente ha addirittura strappato una falange a morsi e a un operatore sanitario di Tor Vergata è stato ripetutamente colpito con pugni al torace fino a cadere a terra e fratturarsi un arto, riportando due settimane di prognosi: questi sono i fatti che ci riferiscono i nostri referenti locali, veri e propri episodi ai confini della realtà". "Appare indiscutibile che il vertiginoso aumento dei ricoveri, nel pieno della quarta ondata, rischia concretamente di generare una nuova paralisi in un sistema sanitario già barcollante - sottolinea - Ed è palese che, a fronte della cronica carenza di personale che può arrivare a toccare in piena emergenza anche le 110mila unità, con i nosocomi alle prese con l'inarrestabile crescita delle infezioni degli operatori sanitari (se ne contano ben 2490 in più nelle ultime 48 ore, questo equivale a ben 2041 infermieri contagiati nei primi due giorni del nuovo anno), si verificano situazioni di vero e proprio caos, in particolare nei pronto soccorsi, generate da stress, paura e il più delle volte dalla totale inadeguatezza delle strutture ospedaliere".

Antonio De Palma sottolinea che "gli operatori sanitari e in particolare gli infermieri diventano vittime dell'incontrollata violenza e ira di pazienti che scagliano su di loro la rabbia, le incertezze, le angosce. Si parte dalle minacce, come quelle avvenute al Policlinico Umberto I, dove nel giorno di Santo Stefano, un 71enne brandisce un cacciavite contro gli infermieri, e si arriva alle aggressioni fisiche vere e proprie". "Decine di pazienti in coda in un pronto soccorso del San Camillo ormai saturo dove non c'è nemmeno posto per accogliere i malati in attesa, costretti a rimanere all'esterno, oppure due soli infermieri a gestire al Policlinico di Tor Vergata circa cinquanta pazienti in attesa di un posto letto, o ancora al Sant'Andrea, sempre area pronto soccorso, oltre 80 persone in attesa di cure di cui oltre la metà bisognose di un ricovero che non si ha la certezza di poter ottenere. Sono queste le giornate tipo degli ospedali romani in piena emergenza Omicron". "Ora basta - continua De Palma - questi incivili sono degni di stare nelle patrie galere, e le aziende sanitarie che non tutelano la sicurezza dei propri infermieri ne risponderanno in Tribunale. Siamo pronti a costituirci parte civile a fianco dei colleghi vessati".
Leggi Tutto: +++ Delirio negli ospedali, infermieri aggrediti a morsi e cazzotti

Letto 77 volte

Chi è Online

5008 (7)

Sono online 339 ospiti e Un Iscritto

« Gennaio 2022 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31