Salvini: "Sul Quirinale nessun veto su Berlusconi. E' giusto che il centrodestra faccia la sua proposta, il centrosinistra decide da trent'anni"

Pubblicato su Giovedì, 13 Gennaio 2022 18:36 Scritto da Corriere di Umbria

"Votare Silvio Berlusconi al Quirinale? È giusto politicamente e moralmente. Da 30 anni i Parlamenti propongono come presidenti nomi fatti dal centrosinistra. Penso che sia corretto, dopo 30

anni, che sia il centrodestra ad avanzare una proposta. Non litigo con nessuno e non dico di no a nessuno, sto ascoltando tutti. Berlusconi è stato presidente del Consiglio per tre volte, nessuno può permettersi di dire questo sì e questo no. Io sto lavorando perché si arrivi in fretta" all'elezione "e si polemizzi meno possibile". Sono parole di Matteo Salvini, dichiarazioni rilasciate durante il Tg4. Una risposta, seppur indiretta, alla presa di posizione di Giuseppe Conte, leader del Movimento 5 Stelle, che a deputati e senatori pentastellati ha detto che la proposta della candidatura di Berlusconi a presidente della Repubblica è irricevibile e che "non la voteremo mai. E dico mai".

E L'ipotesi Mattarella bis? Salvini ha ricordato che "il Presidente Mattarella ha ripetuto decine di volte che il suo mandato era arrivato a scadenza. Mi sembra mancanza di rispetto andare contro le sue stesse indicazioni". Secondo il leader della Lega non ha senso nemmeno votare Mario Draghi: "Togliere il premier dalla sua posizione in questo momento rischia di creare confusione, anzi ho proposto di mettere le energie migliori" nel Governo "perché saranno mesi complicati". Un palese riferimento a un possibile rimpasto con gli uomini più rappresentativi dei partiti. 

Il capo della Lega nel corso dell'intervista ha affrontato anche i temi legati all'economia e all'energia: "Dovremmo essere riusciti a ottenere che dalla settimana prossima ci sia un intervento da un miliardo di euro per discoteche, impianti sportivi, bar, associazioni culturali e musicali, ristoranti e alberghi. Un miliardo in tanti negozi e in tante aziende entrerà. Il nucleare e il gas garantiscono meno inquinamento e bollette meno care. La manovra prevede un taglio di Irpef e Irap importante soprattutto per i redditi fino a 40mila euro. Non vorremmo che l'aumento delle bollette andasse a mangiarsi il taglio delle tasse. Essendo in pandemia, non credo che l'Europa possa richiamarci. È assolutamente fondamentale investire delle risorse, sono i piccoli che soffrono di più".
Leggi Tutto: Salvini: "Sul Quirinale nessun veto su Berlusconi. E' giusto che il centrodestra faccia la sua proposta, il centrosinistra decide da trent'anni"

Letto 32 volte