Il Matto

Il Matto (detto anche Il Folle o Il Follo) è un arcano maggiore dei tarocchi. Altri nomi: Il Misero, il Vagabondo. Francese: Le Mat, Le Fou, Le Fol. Inglese: The Fool, The Foolish Man.
Il matto, nel mazzo Visconti-Sforza.
Nel gioco di carte può essere giocato in sostituzione di una qualsiasi carta.
Nella cartomanzia rappresenta l'energia originaria del caos, l'innocenza e la follia.
Significato
Il significato del Matto assume tutte le sfumature tra l'innocenza e la follia, compresi l'istinto, l'originalità, la spensieratezza, le azioni incomprensibili, il distacco della mente. È la parte irrazionale dell'uomo, che può condurlo sia nel bene che nel male. Nella sua accezione di viandante girovago, simboleggia la ricerca di cambiamenti, cammino verso l'evoluzione, gioia di vivere, sregolatezza, sogni ad occhi aperti. Simboleggia un evento determinante e inatteso. In senso spirituale, può rappresentare il passaggio ad un altro livello di consapevolezza. Come tutti i Tarocchi, il Matto cambia il suo significato a seconda di come esce nel gioco: dritto è positivo, e al rovescio è negativo. Tuttavia si tratta di un Arcano particolarmente duplice genio e/o follia, profeta visionario e/o buffone. Molti la ritengono solo negativa, infatti è difficile cogliere le differenze, considerando che si tratta di un Arcano particolarmente forte difficilmente subisce le influenze delle carte vicino, ma spesso prepondera nel gioco. C'è invece chi sostiene che annulli i cattivi presagi delle carte vicine, soprattutto se viene pescata per prima.
Carta dritta
Il Matto è sinonimo di novità, spesso qualcosa di irrazionale e non previsto; e soprattutto è un monito, quello di seguire il cuore anche se ci suggerisce una strada imprudente ed illogica; solo così la nuova via sarà positiva. L'arcano zero è l'energia primordiale, l'entusiasmo del bambino che lo spinge verso l'ignoto quasi in modo irresponsabile, senza dubbi né paura. Può simboleggiare viaggi e cambiamenti, soprattutto sul piano professionale e spesso decisi impulsivamente. Il Matto poi è libertà: può indicare la caduta di un vincolo (anche materiale) o di un pregiudizio a lungo sopportato, la capacità di ribellarsi e spiegare la propria verità, o infine, una scelta da compiere liberamente. C'è qualcosa in arrivo, quando il Matto fa capolino, qualcosa di inaspettato ma determinante: una telefonata, un ospite, una notifica, un evento insperato.
Talvolta invece fa riferimento ad una pausa, alla necessità di studiare un progetto con lucidità e intelligenza prima di buttarcisi a capofitto; è così l'ampliamento dei propri orizzonti, un invito a sognare e ad essere indipendenti, a fidarsi del proprio intuito.
In amore il Matto annuncia una nuova avventura, talvolta al di fuori dai rapporti coniugali, perché amore e sessualità sono vissuti in totale libertà e senza inibizioni.
Quando il Matto simboleggia una persona fa riferimento a qualcuno di estremamente originale, estroverso, liberale, anticonformista e idealista; spesso con abilità sensitive.
Carta rovesciata
In negativo è la follia, intesa come alienamento dalla realtà, il restare confinati nel proprio mondo interiore. Può indicare indifferenza, depressione, vuoto. È anche smarrimento, voglia di fuggire dal passato, irresponsabilità, esibizionismo, immaturità, inesperienza, superficialità. Per il Wirth rappresenta la perdita del libero arbitrio. L'aspetto irrazionale è esasperato, arrivando ai limiti dell'arroganza, della violenza e perfino all'aggressività senza motivo.
Se invece accompagnato da Arcani deboli il suo spirito vitale si affievolisce, divenendo passività e insicurezza, e di conseguenza incapacità di intraprendere il viaggio ma, al contrario, rintanarsi in un mondo di illusione capace di condurre alla pazzia. Di certo un Matto capovolto simboleggia una strada sbagliata, che porta con sé manie e ossessioni, e se perseverata condurrà a una crisi cruciale per l'individuo, ma non sempre superabile, e spesso consiglia di ricorrere a un aiuto esterno per ritrovare la via.
Questo Arcano è anche bugie e calunnie, invidie e cattivi incontri; può arrivare persino a segnalare guerre e magie nere. Nel migliore dei casi si tratta invece di individui beceri, libertà represse e passività esasperata, carenza intellettuale e inconcludenza. Talvolta il Matto segnala pazzia più o meno pericolosa e narcisismo.
Negli affetti è un amore non corrisposto, una relazione costellata da gelosia e tradimenti, fino ad arrivare alla rottura violenta del rapporto; o in altri casi la fuga da un impegno relazionale. Sul lavoro è invece un viaggio pericoloso, simboleggia anche nemici, e persone false e cattive.
Il Matto si manifesta molto velocemente: anche una settimana, il suo influsso però può anche durare a lungo.

×
Rimani informato

Se ti iscrivi all'articolo, riceverai una e-mail per ogni aggiornamento

Ariete
Il Mondo

Articoli correlati

Accettando accederai a un servizio inserito da una terza parte esterna a https://paninobrillantino.com/